Terrorismo, Catone: Progresso sociale non può essere macchiato di sangue

Home / editoriali / Terrorismo, Catone: Progresso sociale non può essere macchiato di sangue
Terrorismo, Catone: Progresso sociale non può essere macchiato di sangue

«Il barbaro assassinio dell’Ambasciatore russo in Turchia e la strage compiuta al mercatino di Natale a Berlino sono atti efferati e terroristici, senza alcuna giustificazione morale e sociale, che mirano, al di là delle persone che colpiscono, a rendere instabile ed ingovernabile il mondo, dirette a minare le fondamenta della libera convivenza democratica». Lo afferma il Coordinatore nazionale di Rivoluzione cristiana, Giampiero Catone nell’esprimere il cordoglio, a nome del partito, verso le famiglie colpite da questi gravi lutti. «La gravità di queste vicende – continua Catone – turbano in modo acuto le nostre vite, già dilaniate dall’attuale stato di autentica emergenza sociale, e rendono indispensabile un comune senso di responsabilità ed una tenace volontà di approfondimento. È necessario un impegno comune – che il nostro partito esprime – come invito fermissimo, affinché si possa compiere tutto ciò che è possibile per fermare questa drammatica spirale di violenza. Il vero progresso sociale, – conclude Catone – non può e non deve essere macchiato di sangue innocente, né tormentato dal dolore. Rimane la speranza che negli animi di coloro la cui disperazione si piega alla violenza, alberghi ancora un sentimento di umanità».